categoria azienda Autofficina Bassi S.r.l.
logo Autofficina Bassi S.r.l.
Autofficina Bassi S.r.l.
Officina e Gommista
Officina e Gommista

GOMMISTA





Nella sua sede di Melzo, in provincia di Milano, l’officina Bassi Srl di Andrea Bassi presta anche un completo servizio di gommista su veicoli multimarca.


In particolare, l’officina Bassi esegue tutti i più tradizionali interventi di manutenzione e riparazione delle gomme, oltre a provvedere alla loro sostituzione nella stagione estiva e invernale, ai sensi di quanto espresso dalla normativa vigente.




L’officina, inoltre, è officina autorizzata Magneti Marelli Checkstar e rivenditore autorizzato del noto marchio Goodyear Dunlop.

Icona Servizio



Perché le gomme sono così importanti?



In una vettura, gli pneumatici ricoprono un ruolo di primaria importanza e sono la componente più soggetta all’usura ed ai segni del tempo, in quanto perennemente esposta agli agenti esterni e a contatto con il manto stradale.


Per queste ragioni, al fine di assicurare una guida non solo sicura ma anche confortevole, è opportuno provvedere periodicamente al controllo del loro funzionamento e, se necessario, alla loro sostituzione.


Inoltre, è fondamentale anche rispettare quando imposto dalle normative in vigore sulla sostituzione degli pneumatici di stagione.


I cerchi, invece, hanno il fondamentale compito di sostenere il peso dell’automobile e, insieme alle gomme, costituiscono quella che è conosciuta come la sezione dei “pesi non sospesi”.


Scegliere la migliore opzione non è semplice, in quanto vanno tenuti in considerazione una serie di fattori, tra cui la larghezza del canale, dell’Offset (o ET) e del PCD, ovvero il numero, la posizione e la distanza in mm dei fori di fissaggio del cerchio.





Sostituzione

Pneumatici


Gli pneumatici dell’automobile, perennemente a contatto col suolo, vanno sostituiti in base alla stagione corrente.




Quelli estivi

dal battistrada più uniforme, favoriscono l’attrito col terreno asciutto;

Quelli invernali o tecnici

invece, sono progettati con una mescola adatta ed un disegno ricco di incavi, in grado di espellere velocemente l’acqua del manto stradale.




  • Gli pneumatici invernali, inoltre, possiedono delle speciali lamelle che consentono loro di avere dei vantaggi particolari in termini di sicurezza: grazie a queste lamelle, infatti, le gomme invernali garantiscono una maggiore trazione, hanno una tenuta di strada più solida anche su manto ghiacciato e drenano l’acqua in maniera più efficace, grazie al particolare battistrada.




Nonostante si consigli di viaggiare con gli pneumatici invernali ogni volta che la temperatura scende al di sotto dei 7°, la legge italiana impone di utilizzare le gomme da neve dal 15 novembre al 15 aprile.




Questo perché gli pneumatici invernali garantiscono una maggiore aderenza al suolo e di conseguenza una maggiore sicurezza alla guida.


  • Nelle gomme estive, la profondità minima prevista dalla legge è di 1,66 mm, nonostante si consigli di provvedere alla loro sostituzione già quando si raggiungono i 3 mm di profilo (4 mm negli pneumatici invernali).










Controllo della

Pressione



La corretta pressione degli pneumatici è indicata in ogni veicolo nel libretto d’uso e manutenzione oppure nella parte interna del tappo del carburante.


Il controllo della pressione va sempre effettuato a gomme fredde, poiché il calore genera un leggero incremento di pressione.


Ultimamente, nelle vetture moderne, è presente sullo pneumatico il sensore di pressione, che indica l’eventuale necessità di intervento e non va quindi ignorato o sottovalutato.


In generale, comunque, possono ritenersi valide le seguenti condizioni:




  • L’unità di misura della pressione è il bar
  • La pressione delle gomme anteriori è superiore a quella delle posteriori
  • Un livello ottimale va dai 1.8 bar ai 2.2 bar




Qualche

Info utile



Le dimensioni dello pneumatico vengono indicate con la formula xxx/yy Rzz, ad esempio 215/45 r17, e sono da interpretarsi così:




  • Il primo valore è la larghezza in mm
  • Il secondo è l’altezza del fianco in percentuale sulla larghezza del battistrada
  • Il terzo è il diametro del cerchio in pollici




La R, invece, indica il Radiale, cioè la struttura della carcassa, distinguendola da quelle che venivano impiegate in passato.


Sul fianco di ogni pneumatico, inoltre, è indicato il codice di velocità, importante perché deve essere pari (o superiore) a quanto indicato nel libretto di circolazione (ad esempio: J = 100 km/h, K 110 km/h, etc).


L’indice di carico, invece, è il peso massimo che può sopportare la singola gomma ed è scelto sulla base della vettura sulla quale è montata (60 = 250 kg, 66 = 300 kg, etc).